L’Amore la morte del dovere

So che a volte è difficile stare al mio fianco. So che a volte sono complicato da capire. Ho silenzi profondi e malinconici in cui non permetto a nessuno di entrare. Ho le lacrime difficili da capire. Ho una sensibilità così sviluppata che ci vuole un po ‘per ferirmi e spezzarmi in mille pezzi. Ho tanto bisogno dell’amore che a volte mi fa male e mi spaventa.
Ecco perché non permetto a nessuno di entrare nel mio cuore. Ecco perché è così difficile essere vicino a me, accettarmi, amarmi, baciarmi. Spesso è più facile scappare e lasciarmi da solo.
È come l’acqua del mare, così salata che è impossibile bere. Sono come una tempesta estiva, improvviso e inaspettato, leggero e imprevedibile, colorato come coriandoli e fragile come un uovo. Sono come un’alba sul mare, morbido e delicato ma che può essere accecato se mi fissi intensamente. Sono sicuro e testardo, saggio e ingenuo, istintivo e selvaggio, appassionato e malinconico, pieno di dubbi e sogni. Sono diverso da quello che ero ieri e da quello che diventerò domani.
Ma in fondo, ciò che è importante non è definirmi ma esistere.
E io esisto, amo, vivo, combatto, cado e mi alzo. Con il sole negli occhi e la primavera nel cuore
Pagina: L’amore è la morte del dovere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...